Durante il processo di creazione del tuo sito web ti troverai di fronte ad una scelta. Quale hosting scegliere?

Brevemente per i più smemorati o per chi è alle prime armi:

  • un hosting rappresenta lo spazio per il tuo progetto online, è un servizio di rete che ti consente di allocare su un server web tutti i file che compongono il tuo sito rendendolo così accessibile e visibile dagli utenti in rete.

Tra quali puoi scegliere?

  • Hosting condiviso
  • Hosting su server privato virtuale (VPS)
  • Cloud hosting

Analizziamo vantaggi e svantaggi e soprattutto come funzionano, per scegliere quale metodo di hosting sia più adeguato alle tue esigenze.

Partiamo da:

sviluppatrice alla sua scrivania mentre lavora al computer

Hosting condiviso

Parliamo del servizio hosting più popolare, nonché il più economico.
In questo caso ti ritroverai a condividere con gli altri siti ospitati l’hardware e le sue risorse, come ad esempio la larghezza di banda e lo storage.

Esistono vari pacchetti con diversi livelli di accesso tra cui scegliere, ma tendenzialmente tutti i clienti occupano all’incirca lo stesso spazio.

Vantaggi: metodo di hosting più comune, semplice da usare, economico.

Svantaggi: se i controlli di sicurezza scarseggiano o se le risorse del server non sono abbastanza robuste le conseguenze non tarderanno a farsi sentire. Ti ritroveresti con un sito web potenzialmente a rischio di compromissione e lento da caricare.

due ragazzi mentre lavorano con il server centrale dell'azienda

VPS Hosting

Qui saliamo di uno step.
Con i server privati virtuali, condividerai lo stesso server con gli altri utenti ma ti verrà riservato uno spazio operativo ben definito grazie al quale potrai decidere più nello specifico caratteristiche di sistema. Questo ti garantirà più controllo e allo stesso tempo una maggiore libertà per l’implementazione dei sistemi di sicurezza.

Vantaggi: è l’hosting ideale per i siti incentrati sui consumatori come ad esempio negozi online e piccole imprese.Ti garantisce tempi di caricamento più rapidi, sicurezza migliorata e noterai un incremento delle prestazioni complessive del sito.

Svantaggi: sei comunque soggetto ai limiti di risorse, ovvero, se per esempio tutti utilizzano il massimo spazio di banda nello stesso momento allora ci sarà un rallentamento generale che coinvolgerà tutti gli utenti, te compreso. Questo metodo implica delle conoscenze tecniche non è quindi semplicissimo da usare.

Cloud Hosting

Parliamo ora di un server virtuale ovvero uno spazio costruito, ospitato e fornito all’interno di una piattaforma di cloud computing alla quale si ha accesso via internet da remoto.

Ogni software è isolato dall’ambiente del sito, quindi qualunque altro server cloud non avrà alcun impatto sul vostro progetto e viceversa.

Vantaggi: la scalabilità offerta. Spieghiamoci meglio, se siete desiderosi di far crescere il vostro sito vorrete di certo disporre di un server che sia in grado di adattarsi il più velocemente possibile a queste variazioni di potenza. Questo è esattamente ciò che il server cloud ti offre: la possibilità di aggiungere memoria e potenza quando lo si riterrà necessario.

Svantaggi: è molto costoso e se non sei consapevole di ciò che stai facendo potrai ritrovarti a pagare per più risorse di quelle di cui stai usufruendo e di quelle che in realtà sono necessarie.

In base a quanto detto in precedenza dovresti essere in grado di stabilire con un qualche competenza in più quale potrebbe essere la soluzione che più si addice alle tue necessità.
Ricordati di valutare sempre con attenzione pro e contro prima di effettuare la tua scelta.