Threads

Giovedì 14 dicembre Threads è ufficialmente arrivato in Europa!
Dedichiamo un po’ più di spazio a questo nuovo social il cui concept alla base è lo stesso di X, ovvero condividere messaggi testuali.
Gli obiettivi della nuova piattaforma sono creare community e discussioni solide, a differenza di X che punta invece a contenuti più immediati e istintivi.

Le differenze? La massima lunghezza per il post in Threads è 500 caratteri, mentre per X 280; su Threads non ci sono gli hashtag e i post si possono ri-pubblicare e condividere direttamente su Instagram come storie.

Threads ha un limite di 10 contenuti multimediali, mentre X solo 4.
Non dimenticare che per utilizzare l’app devi avere obbligatoriamente un account IG, ma questo è un plus in quanto troverai gli stessi collegamenti e ti permetterà di non perdere la tua community.

Ovviamente c’è molto hype attorno a questo social ma, ne avevamo davvero bisogno? E tu lo userai?

ragazza mentre saluta scattandosi un selfie

Meta

Meta ha annunciato che a Dicembre avrebbe interrotto l’integrazione tra Messenger e Instagram. Non ci sono state spiegazioni ufficiali, ma si tratta probabilmente di una decisione per conformarsi alle normative UE.
Non sarà più possibile quindi la comunicazione tra le app, avviare conversazioni o chiamate con l’account di Facebook da Instagram.

Instagram

È arrivato il momento di rivoluzionare le stories? Pare che Instagram ne stia testando una nuova tipologia: si chiameranno My Week e avranno una durata di 7 giorni invece delle solite 24 ore.
Non sono stati ancora diffusi molti dettagli, ma sappiamo che My Week permetterebbe agli utenti di raccogliere in un’unica storia tutti i contenuti pubblicati durante la settimana.

Questo potrebbe cambiare il modo di comunicare sulla piattaforma, dando più spazio alla creatività, garantendo più occasioni d’interazione e dando la possibilità ai follower più distratti di non perdersi i contenuti quotidiani.

Vi aggiorneremo presto con maggiori dettagli!

due ragazze mentre guardano le storie di Instagram su mobile

YouTube

Si conferma per il secondo anno consecutivo la principale piattaforma social per gli adolescenti.

Inoltre aggiunge una nuova funzione chiamata For You Page. Questo nome ha suscitato vari paragoni con la pagina For You presente su TikTok in cui vengono mostrati nel feed alcuni consigli generati dall’algoritmo.
Anche per YouTube funzionerà allo stesso modo, verranno visualizzati numerosi video consigliati, ovviamente altamente personalizzati e adatti alle abitudini di visione dei singoli visitatori.

Snapchat

Il social ha annunciato che presto verranno aggiunti, proprio come negli ultimi mesi, ulteriori elementi e funzioni di AI generativa.

Whatsapp

Grandi novità da molto tempo attese, su whatsapp è finalmente possibile inviare foto e video in qualità originale!
Ma non è finita qui, perché aggiunge la possibilità di creare delle password per accedere alle chat e la possibilità di aggiungere pin ad elementi nelle conversazioni.

ragazza legge le digital news su mobile mentre cammina per strada

Google

Nasce Gemini, la nuova intelligenza artificiale di Google contro ChatGPT. Sullo scenario attuale arriva quindi un nuovo rivale per OpenAI, che secondo Google, sarà un modello di AI addestrato a comportarsi in modo simile a quello umano e in grado di ragionare meglio di qualsiasi rivale sul mercato.
Di certo una nuova era per Google, un progetto che riaccenderà nuovamente gli animi riguardo la potenziale pericolosità di questa tecnologia.