Nessuno di noi è estraneo alla concorrenza online, non importa quale sia la propria nicchia di mercato, il proprio settore o target, ci sono centinaia di altri proprietari di business alla ricerca di successo e pronti a scavalcarti.

Per fortuna nessun competitor è imbattibile e ci sono molti elementi a nostro favore, perché dove c’è internet c’è la Seo!

Oggi vogliamo parlarti del “Competitor Seo” ovvero il Seo della concorrenza che ti permette di raggiungere due obiettivi molto importanti, quali:

  • scoprire i punti deboli dei competitor e sfruttarli per ottenere più traffico, posizione migliore, più clienti ed (infine) entrate.
  • risparmio di tempo: gli strumenti Seo online fanno la maggior parte del lavoro, nel mentre puoi elaborare una strategia di marketing vincente!

Ma non perdiamoci in chiacchiere, abbiamo preparato 6 semplici step da seguire per aiutarti a superare la concorrenza ed ottenere un ranking più alto.

collaboratori mentre lavorano insieme ad un progetto

#1 Raccogli informazioni dal tuo sito

Prima di pensare agli altri devi essere certo di avere abbastanza informazioni riguardo il tuo sito. Cosa hai bisogno di sapere?

  1. le parole chiave di ranking
  2. le attuali posizioni su Google e gli altri motori di ricerca
  3. dati relativi al traffico sul tuo sito
  4. le metriche delle pagine social su cui è presente il tuo business
  5. chi è precisamente il pubblico di riferimento (e chi non lo è)

Perché fare questa prima analisi? Con queste informazioni sarai in grado di eliminare i siti web che non rappresentano una minaccia e che quindi potrai non analizzare.

HappyTips: per la maggior parte di questi dati ti basta usare carta e penna, altri invece richiedono alcuni tool specifici, per questo sarebbe bene avere a disposizione piattaforme come Google Analytics, Semrush, Seozoom che ti permettono di avere analisi dettagliate in tempo reale.

#2 Quali sono i tuoi competitor diretti?

Prima di iniziare devi farti delle domande precise (a cui noi risponderemo insieme):

  1. Quanti competitor devo analizzare? Questo dipende sicuramente dal business di cui si parla, ma in generale una dozzina di nomi può bastare.
  2. Come li distinguo dai non-competitor? Puoi considerarli competitor quando si posizionano per le tue stesse keywords, quando si rivolgono allo stesso pubblico e quando operano nella stessa località.
  3. I competitor resteranno gli stessi per sempre? Certo che no, il mondo del web è in continua evoluzione così come i nuovi business e siti web, pertanto è bene fare vari check e aggiornarli periodicamente.
ragazzo mentre lavora al suo computer e beve caffè

#3 Punti di forza e debolezza

Che cosa vuoi superare esattamente? Quali sono i punti di forza dei tuoi competitor? E quelli di debolezza?

Nessun contenuto è perfetto, ed è proprio qui che devi colpire. Cerca quindi di capire:

  • i tipi di contenuti che pubblicano (post, blog, articoli, immagini, video ecc.). Sicuramente alcuni contenuti non vengono pubblicati o sono di qualità inferiore agli altri: sfrutta questa debolezza creando questo tipo di contenuti, ma migliori!
  • le loro pagine con il posizionamento migliore e peggiore. Le prime saranno le più difficili da eliminare ma si può sempre partire dal basso iniziando con le pagine più deboli.

#4 Analizza le keyword dei competitor

Quali sono le parole chiave dei tuoi concorrenti e come puoi utilizzarle?
Prima di tutto genera un elenco (tramite i tool di analisi Seo) con le parole chiave utilizzate:

  • trova tutte le keywords utilizzate sul loro sito (questo anche per confermare di essere reali concorrenti)
  • trova le parole chiave che non stai usando ma che vorresti usare (soprattutto a coda media e lunga)
  • trova le parole chiave per le quali i tuoi competitor non si posizionano in alto e usale per superarli
laptop e smartphone aperti sulla schermata di Google

#5 Costruisci i backlink partendo dai competitor

La creazione di link è probabilmente lo step più difficile della Seo ma è del tutto fondamentale per dare autorevolezza ai contenuti ed incrementare il ranking.

In che modo ti può aiutare l’analisi dei siti web che portano alle pagine dei competitor?

  1. evidenzia quali sono le pagine più importanti dei competitor
  2. sottolinea quali sono le keywords su cui dovresti concentrarti
  3. ti permette di trovare nuovi siti con cui entrare in contatto per promuovere il tuo business

#6 Analizza pagina per pagina

Andiamo ancor più nello specifico analizzando singolarmente le pagine dei competitor, in particolare quelle che si posizionano più in alto con keywords per le quali non sei ancora posizionato.

Quali elementi devi analizzare?

  • Title: ovvero il tag che indica il titolo di una pagina e l’argomento di cui tratta. Analizza come sono strutturati, dove sono inserite le parole chiave, se includono modificatori ecc.
  • Meta description: un elemento che influenza e migliora il tasso di clic. Osserva cosa funziona o meno con i tuoi competitor e regolati di conseguenza.
  • Url: la struttura dell’url deve essere chiara, intuitiva e organizzata. Esamina ciò che fanno i competitor, se inseriscono parole chiave, se sono Url brevi o meno.