Abbiamo parlato spesso di come ottimizzare le proprie campagne newsletter per aumentare fidelizzazione e conversione. Oggi invece vogliamo andare più in profondità e fare chiarezza su uno degli aspetti di base, forse uno dei più critici: il design delle email. Il cuore pulsante di ogni campagna.

Viviamo in un mondo in cui siamo costantemente sopraffatti dalle informazioni e il tuo pubblico non sempre ha tempo di leggere con attenzione centinaia di newsletter. Per questo è necessario trovare delle soluzioni che ti permettano di trasmettere il messaggio giusto in modo veloce ed altrettanto efficace.

Abbiamo creato una breve guida con i principali consigli e tendenze previsti per il 2024.

esempio di newsletter

Quali sono gli elementi chiave dell’Email Design?

#1 Copy

Content is King. Certo, ma con delle piccole accortezze:

  • evita i muri di testo e utilizza titoli di vari livelli
  • crea un allineamento coerente
  • usa l’allineamento centrale per i titoli, ma non per il testo
  • sì ai font decorativi (ma a piccole dosi)
  • aggiungi elementi visivi come immagini, icone, emoji e video (ricorda però che alcune caselle non sono in grado di riprodurli)

#2 Struttura

Senza di essa il design delle tue email fallirà. Ecco alcuni consigli:

  • separa visivamente le divisioni del layout in modo che l’intestazione, la parte centrale e il footer siano facilmente visibili
  • utilizza sempre l’heading per mostrare il marchio, link alla versione sul browser e il menù
  • utilizza il footer per le informazioni di contatto, link utili, icone dei social e l’opzione di disiscrizione dalle comunicazioni
  • usa un layout a colonna: migliore leggibilità e adattabilità sui vari dispositivi
  • alterna i testi e gli elementi visivi per presentare le informazioni in modo pulito e organizzato
  • sì agli spazi bianchi per lasciar respirare ma assicurati che la quantità di bianco crei armonia ed equilibrio

#3 Heading

Quando si tratta di leggibilità, più è semplice il contenuto meglio è. Evita quindi di utilizzare troppi colori, font diversi o elementi decorativi.

Le intestazioni sono essenziali poichè dividono il flusso di lettura e creano dei punti focali visivi che le persone possono cogliere rapidamente.

esempio di newsletter

#4 Link e CTA

I link non devono essere ridondanti o eccessivamente decorativi ma devono distinguersi dal flusso di lettura ed essere facilmente accessibili.

Per quanto riguarda le nostre amate (o forse odiate) call to action, devi pensarle come dei magneti che attirano l’attenzione e portano l’utente alle pagine di destinazione. Perciò devono essere ben visibili, immediate e coerenti con il resto dei contenuti testuali e visivi.

#5 Elementi visivi

Immagini, illustrazioni, modelli, texture, icone, gif ed emoji coinvolgono gli utenti, tengono viva la loro attenzione e interesse. Ecco alcuni consigli:

  • trova un equilibrio tra elementi visivi e testo, usali per supportare il contenuto
  • utilizza immagini di qualità
  • crea immagini o icone personalizzate per dare un tocco di carattere

Happytips: ricorda l’importanza dei colori nella psicologia, è facile trarne vantaggio nella progettazione delle e-mail, se vuoi approfondire leggi il nostro articolo dedicato.

#6 Tipografia

La tipografia può essere molto utile per il design delle email, ha una notevole influenza sull’estetica, sull’esperienza dell’utente e sulla leggibilità di uno spazio. Può essere però un’arma a doppio taglio, ma ecco come evitarlo:

  • usa font sans serif per i testi lunghi e font personalizzati per le intestazioni
  • usa font decorativi solo se la dimensione dei caratteri ne consente la leggibilità
  • attenzione alle dimensioni e all’equilibrio tra corpo e intestazione
  • utilizza spazi tra le righe 1,5 volte più grandi della dimensione del carattere
  • non mescolare più di due font (uno per i titoli e uno per il corpo del testo)

Happytips: eventualmente puoi aggiungere un terzo font per dare un tocco di festa al design dell’email per festività o occasioni imminenti.

#7 Brand identity

Non dimenticare che il design della tua email può e deve sfruttare elementi propri del tuo brand, che siano caratteri tipografici, slogan, colori e soprattutto il logo.

TREND 2024

Questa è una panoramica dei principali consigli per creare un design efficace, ma quali sono i trend per il nuovo anno?

Gif animate

Gli utenti sono costantemente alla ricerca di esperienze diverse e interattive e le gif sono un’ottima soluzione a questa esigenza: intrattengono i lettori, rafforzano le affermazioni e sono molto facili da reperire o creare.

esempio di newsletter

Micro-interazioni

Un trend che ha finalmente raggiunto anche il design delle email, oltre a quello dei siti web.
L’obiettivo è coinvolgere il pubblico e favorire l’interazione con l’aiuto di animazioni CSS, hotspot, interruttori che cambiano il design e migliorano l’esperienza dell’utente.

Email AMP

Una tendenza in crescita che promette un’esperienza d’uso entusiasmante all’interno della casella di posta.
AMP for email (Accelerate Mobile Pages) è l’evoluzione delle pagine web dinamiche, un progetto che anche Google ha rilasciato su Gmail. L’idea alla base è quella di dare una spinta alla user experience con uno degli strumenti digitali più utilizzato, le email.

Con il formato AMP le email possono contenere elementi interattivi, sequenze di immagini e mantenere i contenuti aggiornati. Dall’altro lato gli utenti possono interagire con questi elementi ad esempio compilando moduli, senza lasciare la casella di posta.

Un mondo nuovo per l’email marketing, che approfondiremo in uno dei prossimi articoli 😉