Just saying the word "data" to get hives !?


Analyzing data can be time-consuming, boring, and way too nerdy.

We have to tell you a secret though: to reach the goals you have set for yourself, you have no escape!
In a society where everything changes at the speed of light, it is not really conceivable to be able to base your business choices on information that is even one year old: the data must be your benchmark.

How could you listen to your playlist of suggested songs if the Spotify app didn’t track your tastes well?

However, there is no effective strategy without a thorough study of your results or, if it is an activity that is about to blossom, of those in the sector and your bitter competitors. However, we would like to provide you with some little advice to be able to understand how to interpret them and how to make the most of them.

Data Driven Marketing


La customer journey è multicanale, negozi fisici e online sono intercambiabili e l’unico modo per capire come si muovono i tuoi clienti è proprio affidandoti ai dati! L’obiettivo? Prevedere le scelte e aumentare le vendite.

Quali benefici porta l’analisi dei dati alla tua azienda?

Facciamo un breve elenco:

  • Capire quali canali vengono utilizzati per gli acquisti/informazioni
  • Dati demografici dei clienti
  • Capacità di spesa
  • Abitudini di consumo
  • Interessi
  • Strategie ad hoc

La customer journey è multicanale, negozi fisici e online sono intercambiabili e l’unico modo per capire come si muovono i tuoi clienti è proprio affidandoti ai dati! L’obiettivo? Prevedere le scelte e aumentare le vendite.

Quali benefici porta l’analisi dei dati alla tua azienda?

Facciamo un breve elenco:

  • Capire quali canali vengono utilizzati per gli acquisti/informazioni
  • Dati demografici dei clienti
  • Capacità di spesa
  • Abitudini di consumo
  • Interessi
  • Strategie ad hoc

Ti stai chiedendo come ottenerli, per caso?


Analizzare le tue performance può essere molto semplice e i tools a disposizione sono sempre più alla portata di tutti. La prima cosa che puoi fare, se hai un sito web, è creare un account di Google Analytics e collegarlo.
In poche parole questa piattaforma ti permette di capire come si comportano gli utenti quando passano sul tuo sito, le loro pagine e i loro prodotti preferiti e il tempo di permanenza. Puoi inoltre ricavare informazioni utili per improntare la tua strategia di marketing: da dove provengono i tuoi utenti? A che ora sono più attivi? Se inserisci un coupon di sconto il loro comportamento come cambia?

Per profilare questi utenti e arricchire il CRM, però, è fondamentale raccogliere i loro contatti e i loro dati. Ma come? Sempre in cambio di qualcosa: uno sconto, un premio, una guida.. Fidelity cards!

E se sei già in possesso delle loro e-mail, hai mai pensato ad una survey online? Perfetta per capire gusti e intenzioni!

Con i social? Trasforma il tuo profilo in un account business. La sezione Insights è sempre più semplice ed intuitiva! Puoi capire chi è il tuo pubblico, dove è localizzato e soprattutto quando è maggiormente attivo così da poter pubblicare nei momenti che portano maggiore interazione.
Non dimenticare poi che spesso le informazioni più importanti le abbiamo sotto gli occhi e nemmeno ce ne accorgiamo. Cosa intendiamo? Che molto spesso i clienti dicono molto chiaramente quello che cercano, magari nei commenti o nei messaggi, ma ci diamo poco peso o magari non li leggiamo!

Come analizzarli


Ogni realtà è differente, ecco perché è necessario definire quelli che sono i propri KPI ( se non hai la minima idea di cosa siano.. Guarda un pò qui).
In sostanza dovresti prefissarti degli obiettivi e in base ad essi trovare degli indici da monitorare per capire se l’attività sta funzionando efficacemente o meno.

Ci sono diversi tipi di KPI (di vendita, di marketing, di magazzino, di customer care….) alcuni esempi potrebbero essere il CPA (Costo Per Azione), il ROI (Ritorno sull’Investimento), il Tasso di ritorno o, se fai un servizio di customer care, il numero di email per cliente o il numero di resi.

Ci sono degli strumenti che ti possono essere molto utili nel monitoraggio e nell’analisi, te li fornisce Google stesso. Il primo è sicuramente Google Analytics, dove, oltre a tutti i dati forniti, puoi impostare gli elementi che vuoi tenere particolarmente controllati. Ci sono poi Google Tag Manager, che permette di inserire dei tag nelle pagine e ottenere analisi più ampie sul comportamento del cliente e Data Studio, una piattaforma per realizzare report personalizzati.
Per analizzare al meglio la SEO, invece, ti consigliamo Search console, che permette appunto di capire come si posizionano tutte le pagine del sito.. Ed è gratuito!
Per analisi della SEO più approfondite, invece, prova con SEMrush.

Come custodirli


Ti immagini se dovessi perdere tutti i tuoi dati? Mesi o anni di ricerche sfumati in un attimo?
Ecco perché il Data Storage è un passaggio fondamentale per avere uno storico della propria attività e dell’andamento. Sono tantissime ormai le piattaforme che offrono servizi in cloud per la gestione dei dati.
Puoi trovare qui le nostre soluzioni smart!

Talent Garden sempre un passo avanti!


Talent Garden, uno dei nostri clienti storici, da sempre operante nell’ambito dell’innovazione e della formazione, ha da poco lanciato un master in collaborazione con Eni per formare Data Scientists.
Questo ci fa capire quanto i dati abbiamo un ruolo sempre più preponderante nelle realtà e che questa sia proprio una delle figure più ricercate nel mercato odierno!